Colloque – Contemplata aliis tradere. Lo specchio letterario dei frati predicatori

Les 23-27 janvier 2017 aura lieu à Rome un grand colloque organisé par la province romaine de sainte Catherine de Sienne et par la revue Memorie Dominicane pour commémorer le huitième centenaire de la fondation de l’ordre dominicain.

Il 22 dicembre 1216 papa Onorio III emanava la bolla di conferma dell’Ordine dei frati Predicatori Religiosam vitam. Prendeva così avvio la straordinaria avventura intellettuale di una famiglia religiosa che con le sue sintesi dottrinali potenti e innovatrici avrebbe segnato in profondità la storia del pensiero occidentale. Ma, nella tradizione domenicana, in una linea di continuità con l’intenzione originaria del Fondatore, la riflessione teorica sarebbe rimasta sempre indissociabile da un forte impegno politico ed ecclesiale. Così, accanto ai grandi testi speculativi, la presenza dei frati Predicatori ha trovato strumenti di azione concreta in un ricco corpus di scritture che documentano una precisa volontà di intervento in tutti i settori della umana e civile convivenza. In una società complessa e in rapida trasformazione come quella tardomedievale, dove l’importanza crescente delle parlate volgari insidiava il monopolio del latino quale lingua universale, gli intellettuali dell’Ordine domenicano misero a fuoco l’urgente necessità di reinventare il linguaggio religioso ereditato dalla tradizione. Lavorando su registri specializzati diversi, dalla trattatistica politica alla storiografia, dalla letteratura agiografica e mistica alla retorica degli exempla, essi operarono una riclassificazione degli antichi generi letterari, per sperimentare nuove strategie della interlocuzione e mettere a punto tecniche e modelli aiornati di discorso indirizzato ed efficace.

Il Convegno, organizzato dalla Provincia Romana di S. Caterina da Siena e dalla rivista «Memorie Domenicane» per ricordare l’Ottavo Giubileo dell’Ordine, ha come obiettivo quello di fornire una prima compiuta mappatura dello spazio letterario dell’Ordine dei frati Predicatori e una sintesi complessiva dei risultati conseguiti dalla storiografia più recente, anche al fine di segnalare nuove prospettive di ricerca.

contempla-aliis-tradere

Programme :

Lundi 23 janvier, 15h30

Cérémonie inaugurale

Mardi 24 janvier, 9h30 : Session I, Arma nostræ militiæ (prés. Bernard Ardura, O. Praem.)

Guy Lobrichon (Université d’Avignon): I Domenicani e la Bibbia
Chiara Ruzzier (Université Catholique de Louvain): Bibliam secum deferat. Le Bibbie dei Predicatori
Cornelia Linde (German Historical Institute London): Formarsi alla Scrittura: le scuole
Donatella Nebbiai (CNRS-Institut de recherche et d’histoire des textes): I centri di conservazione e trasmissione della cultura: scriptoria e biblioteche
Massimiliano Bassetti (Università degli Studi di Verona): CISAM-Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo): Il libro domenicano

Mardi 24 janvier, 15h30 : Session II, Gratiarum largitores (prés. Daniel Ols OP)

Nicole Bériou (Université Lumière Lyon 2): L’éloquence: les Frères Prêcheurs et l’eff­icacité des mots
Letizia Pellegrini (Università degli Studi di Macerata): Le artes praedicandi
Laura Gaffuri (Università degli Studi di Torino): Le raccolte di sermones
Jacques Berlioz (EHESS-École des Hautes Études en Sciences Sociales, GAHOM-Groupe d’Anthropologie Historique de l’Occident Médiéval): Le raccolte di exempla
Carlo Delcorno (Alma Mater Studiorum Università di Bologna): La predicazione in volgare

Mercredi 25 janvier

9h30 : Session III, Pugiles fidei (prés. Gabriella Zarri)

Pierantonio Piatti (Pontificio Comitato di Scienze storiche, Centro di Ricerche Stvdivm Faesvlanvm): I trattati per la direzione spirituale
Julien Théry-Astruc (Université Lumière Lyon 2): I manuali dell’inquisitore
Matteo Duni (Syracuse University, New York University in Florence): I manuali di caccia alle streghe
Marco Rainini OP (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano): Apocalittica e profezia negli scritti dei frati Predicatori

Mercredi 25 janvier, 15h30 : Session IV, Lumina ecclesiae (prés. Sofia Boesch Gajano)

Emore Paoli (Università degli Studi di Roma Tor Vergata): Santità e scrittura
Alessandra Bartolomei Romagnoli (Pontificia Università Gregoriana): Le agiografie collettive
Luigi Canetti (Alma Mater Studiorum Università di Bologna): Miracolo e santità nell’agiografia di Domenico
Giovanni Paolo Maggioni (Università degli Studi del Molise): I leggendari abbreviati
Silvia Nocentini (SISMEL-Società per lo Studio del Medioevo Latino): L’agiografia domenicana al tempo delle Osservanze

Jeudi 26 janvier, 9h30

Session V, Verbum mysticum (prés. Massimo Miglio)

Francesco Santi (Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale, SISMEL-Società per lo Studio del Medioevo Latino): Teologia e letteratura
Bernard McGinn (University of Chicago): I mistici domenicani renani
Gianni Festa OP (Postulazione generale OP, Facoltà teologica dell’Emilia Romagna): Tradurre e divulgare: la mistica renana nell’Italia dell’età moderna. Le traduzioni domenicane di Eckhart, Taulero e Susone
Gábor Klaniczay (Department of Medieval Studies-Central European University Budapest): Le stimmate: la narrazione e le immagini
Tamar Herzig (Tel Aviv University): Donne mistiche nell’Italia del Rinascimento

Jeudi 26 janvier, 15h30 : Session VI, Vis loquendi (prés. Marco Rainini OP)

Enrico Artifoni (Università degli Studi di Torino): La politica nell’eloquenza
Fausto Arici OP (Pontificia Università San Tommaso d’Aquino): La trattatistica politica
Rino Modonutti (Università degli Studi di Padova): I Domenicani e la scrittura della storia
Isabelle Draelants (CNRS-Institut de recherche et d’histoire des textes): I Domenicani e la dinamica della scienza: gli Specula di Vincent de Beauvais
Silvana Vecchio (Università degli Studi di Ferrara): Le Summæ morali

Vendredi 27 janvier

9h30 : Session VII, Cantores domini (prés. Gianni Festa OP)

Giuseppe Cremascoli (Alma Mater Studiorum Università di Bologna): Preghiera in poesia nell’Ordine domenicano
Eleanor Giraud (University of Limerick): The Origins of the Dominican Missal
Laura Albiero (Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne): La liturgia domenicana
Haude Morvan (Université Bordeaux Montaigne): La costruzione dello spazio liturgico (secc. XIII-XVI)
Carla Bino (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano): Il teatro domenicano

Vendredi 27 janvier, 15h30 : Session VIII, Fides ac pulchritudo (prés. Viliam Stefan Dóci OP)

Cyril Gerbron (Université Grenoble Alpes): L’autorappresentazione: gli specchi dell’Osservanza domenicana
Riccardo Barile OP (Convento di S. Domenico di Bologna): I Domenicani e il rosario. Un percorso testuale
José Salvador González (Universidad Complutense de Madrid): I Domenicani e il rosario. Un percorso iconografico
Andrea Improta (Seconda Università degli Studi di Napoli): Nello splendore del canto: i libri miniati

Giulia Barone (Sapienza Università di Roma) : Conclusions

Source : Libraria

A propos RMBLF

Réseau des médiévistes belges de langue française
Cet article a été publié dans Conférences. Ajoutez ce permalien à vos favoris.