Publication — Stefano Zamponi, « Le ragioni della scrittura. Piccoli scritti di paleografia »

I saggi pubblicati in questo volume affrontano due momenti fondamentali della storia della scrittura latina in Italia: definizione e diffusione della nuova scrittura libraria che ha dominato l’Occidente fra XIII e XVI secolo, cioè la littera textualis; caratteri e varietà della scrittura e del libro ‘all’antica’, invenzioni che l’Umanesimo italiano ha consegnato alla cultura europea.

A questi temi si affiancano riflessioni di ordine metodologico su strumenti concettuali e finalità della ricerca paleografica.

Stefano Zamponi (Pistoia 1949) ha insegnato Paleografia latina presso le Università di Trieste, Padova e Firenze. Si è occupato di storia della scrittura latina intesa come storia del funzionamento e della trasformazione dei sistemi grafici, con particolare attenzione per il periodo gotico e umanistico, toccando snodi cruciali per il riconoscimento dei fatti graficamente e storicamente significativi. Ha studiato importanti personalità di copisti e intellettuali (Petrarca, Boccaccio, Iacopo Angeli, Fonzio). Ha contribuito a rilanciare in Italia la catalogazione dei manoscritti curando più volumi delle collane Manoscritti datati d’Italia, Manoscritti medievali del Veneto e Manoscritti medievali della Toscana. Presidente del Comité International de Paléographie Latine dal 2005 al 2015, dal 2010 è presidente dell’Ente nazionale Giovanni Boccaccio.

Table des matières :

Premessa, di Teresa De Robertis e Nicoletta Giovè Marchioli

Scritti di Stefano Zamponi

Introduzione

1. Elisione e sovrapposizione nella littera textualis

2. La scrittura del libro nel Duecento

3. Quattro secoli di littera textualis in Italia

4. La scrittura umanistica

5. Iacopo Angeli copista per Salutati

6. Aspetti della tradizione gotica nella littera antiqua

7. Le metamorfosi dell’antico: la tradizione antiquaria veneta

8. Il paradigma e la fine della scrittura: l’Ercole Senofontio del Feliciano

9. Epigrafi di tradizione antiquaria nel Castello del Buonconsiglio di Trento

10. Virgulariter e inferius. Giovan Francesco Cresci e la disputa sulla corsiva

11. Struttura, esecuzione, stile: ripensando il protocollo Mallon

12. Il mestiere di paleografo

Sigle delle biblioteche e bibliografia

Tavole

Indice dei manoscritti

Tabula gratulatoria

Informations pratiques :

Stefano Zamponi, Le ragioni della scrittura. Piccoli scritti di paleografia, Roma, Viella, 2021 (Scritture e libri del medioevo, 19). pp. 352, 17×24 cm, bross. ISBN: 9788833137360. Prix : 50 euros.

Source : Viella

A propos RMBLF

Réseau des médiévistes belges de langue française
Cet article a été publié dans Publications. Ajoutez ce permalien à vos favoris.