Colloque – La linea Bologna-Firenze. Cultura letteraria, saperi e scambi culturali nell’Italia del Due e Trecento

Universität Zürich
28-29 Maggio 2021

Bologna e la Toscana hanno notoriamente rappresentato due poli della cultura italiana del Due e Trecento, non solo in virtù dell’estrema varietà e ricchezza della produzione letteraria, ma anche perché entrambi i territori sono stati teatro di avvenimenti politici che ne hanno profondamente mutato le sorti. L’eccezionalità di tale situazione fu in parte dovuta a una particolare congiuntura storica che vide, nell’arco di qualche decennio, l’avvicendarsi di personalità intellettuali poliedriche e di figure di spicco in un’area geografica relativamente poco estesa, ma parte della fioritura culturale di questa stagione fu anche dovuta alla mobilità degli intellettuali che operarono nelle due aree. Monte Andrea, Taddeo Alderotti, Francesco da Barberino, Cino da Pistoia, nonché lo stesso Dante, sono solo alcune delle figure che si mossero tra lo studium bolognese e la Toscana, traendo beneficio dalla situazione culturale, intellettuale di entrambi i luoghi e divenendo parte attiva nel loro tessuto politico e sociale. Il convegno intende dunque riunire studiosi provenienti da vari ambiti disciplinari (filologia, storia del diritto, linguistica, filosofia, paleografia) con l’intento di indagare su più fronti le peculiarità della situazione toscana e bolognese e, soprattutto, di metterne in evidenza gli aspetti dialettici. L’idea è quella di fornire qualche spunto non solo per ricostruire alcuni punti salienti della cultura italiana tra Due e Trecento nella loro pertinenza geografica, ma anche per mettere in luce le cause e i risvolti della translatio studii tra Firenze e Bologna in questo arco di tempo.

 Programma

Venerdì 28 maggio 2021: 

9.15-9.30 Saluti e inaugurazione del convegno

Sezione 1: Introduzione ai lavori
Presiede: Sara Ferrilli

9.30-9.50 Sylvain Piron (EHESS – Paris) – La cultura teologica e filosofica tra Firenze e Bologna
9.50-10.10 Diego Quaglioni (Università di Trento) – La lingua del diritto. Dante tra Cino e i doctores antiqui
10.10-10.30 Discussione
10.30-10.50 Pausa

Sezione 2: Bologna tra XIII e XIV secolo
Presiede: Sylvain Piron

10.50-11.10 Riccardo Parmeggiani (Università di Bologna) – Rapporti istituzionali e circuiti intellettuali tra gli officia fidei di Bologna e Firenze. Una relazione intermendicante
11.10-11.30 Michele Piciocco (Università di Firenze) – Un manoscritto (anche) politico sull’asse Firenze-Bologna: appunti di lettura sul Vaticano Latino 3793                 
11.30-11.50 Roberto Lambertini (Università di Macerata) – Gli studia mendicanti nella cultura bolognese a cavaliere tra Due e Trecento
11.50-12.10 Luciano Rossi (Universität Zürich) – Il «Roman de la Rose» in Toscana ed Emilia fra Due e Trecento
12.10-12.40 Discussione
12.40-14.00 Pausa pranzo

Sezione 3: Gli intellettuali toscani tra Bologna e Firenze
Presiede: Richard Trachsler

14.00-14.20 Armando Antonelli (Ricercatore Indipendente) – Circolazione di intellettuali laici e di testi fiorentini a Bologna tra Studium e Comune nei secoli XIII e XIV
14.20-14.40 Marco Berisso (Università di Genova) – Lapo Gianni e Bologna (con qualche considerazione sulla cronologia del cosiddetto ‘Stilnovo’)                                
14.40-15.00 Lorenzo Filipponio (Humboldt Universität, Berlin) – Oltre la linea La Spezia-Rimini: i rapporti linguistici tra Bologna e Firenze nel Medioevo       
15.00-15.30 Discussione

Sabato 29 Maggio 2021:

Sezione 4: Firenze tra XIII e XIV secolo
Presiede: Johannes Bartuschat

9.30-9.50 Lorenzo Tanzini (Università di Cagliari) – Le istituzioni e il lessico della politica: modelli, affinità, scambi tra Firenze e Bologna nel Due-Trecento
9.50-10.10 Giuliano Milani (Université Paris Est Marne La Vallée) – Gli ufficiali forestieri e i loro funzionari tra Bologna e Firenze alla fine del Duecento
10.10-10.30 Discussione
10.30-10.40 Pausa

Sezione 5: Le arti
Presiede: Martina Albertini

10.40-11.00 Maria Sofia Lannutti (Università di Firenze) – Da Casella a Checolino. Poesia e musica tra Duecento e Trecento a Firenze e Bologna             
11.00-11.20 Sara Bischetti («Sapienza» Università di Roma) – La circolazione dei manoscritti di ars dictaminis tra Bologna e Firenze                  
11.20-11.40 Discussione
11.40-11.50 Pausa

Sezione 6: La cultura scientifica
Presiede: Stefano Bragato

11.50-12.10 Anna Gabriella Chisena (Università di Bologna) – Le scienze celesti in Italia alla fine del XIII secolo: la circolazione dei testi astronomici a Firenze e a Bologna                                               
12.10-12.30 Sara Ferrilli (Universität Zürich) – Astrologia e divinazione in volgare tra Bologna e Firenze                                  

12.30-12.50 Discussione

12.50-13.00 Chiusura dei lavori

Link Zoom per entrambe le giornate:

https://uzh.zoom.us/j/3674612356?pwd=N1JGRmJGWjZ2RDJ6Y2NYbllsd0dMZz09

Organizzazione scientifica:
Johannes Bartuschat, bartusch@rom.uzh.ch

Sara Ferrilli, sara.ferrilli@uzh.ch

Info e programma: 

https://www.rose.uzh.ch/de/forschung/forschungamrose/kongresse/La-linea-Bologna-Firenze.html

A propos RMBLF

Réseau des médiévistes belges de langue française
Cet article a été publié dans Conférences. Ajoutez ce permalien à vos favoris.